‘Festeggiamenti’ di Newroz nel Kurdistan turco

Posted on March 29, 2012

0



Newroz, il Nuovo Anno per il popolo curdo e per altri popoli legati alla tradizione iranica. İl giorno della resistenza, della liberta’.  Quest’anno le celebrazioni di Newroz sono di particolare importanza per dimostrare allo stato turco, e poi anche allo stesso popolo curdo, la volonta’ di lottare uniti contro a politica repressiva messa in atto dalla macchina statale. Negli ultimi tre anni sono stati imprigionate circa 7.000 persone nella cosiddetta operazione KCK (Unione delle Comunità del Kurdistan, un’organizzazione che comprende tutte le forze della societa’ civile e politica curda): parlamentari, segretari di partito, difensori di diritti umani, giornalisti e intellettuali turchi e curdi sono stati rinchiusi nelle prigioni turche accusati di far parte di questa organizzazione, espressione del  ‘terroristico’  PKK’ ; le operazioni militari continuano con rinnovato vigore in varie parti del Kurdistan: sulle montagne tra Bitlis e Batman sono state uccise 16 guerrigliere parte del YJA STAR, il gruppo armato femminile legato al PKK, altri 5 guerriglieri e 6 militari delle forze speciali sono morti durante alcune operazioni sulle montagne nella provincia di Şirnak (Cudi). La repressione militare e la neutralizzazione del corpo politico e intellettuale della societa’ curda continua. Nessuno sente.

… a breve il resto

Ecco un breve l’articolo sui festeggiamenti del Newroz in alcune citta’ del Kurdistan turco affiancato dalle dirette con Alessia Montuori e Alberto Mari, dell’associazione “Senza Confini” presenti in Kurdistan con la delegazione italiana di solidarietà e con Daniele, redattore di Radio BlackOut, anche lui in Kurdistan.

http://radioblackout.org/2012/03/festeggiamenti-del-newroz-in-kurdistan-fra-resistenza-e-repressione/

Advertisements